Sicurezza fisica

Proteggi utenti, risorse e infrastruttura

Aziende, istituzioni e città hanno bisogno di proteggere meglio utenti, risorse e infrastruttura sia negli spazi pubblici che in quelli privati. Molto probabilmente state già implementando la sicurezza fisica, che si tratti di sorveglianza video, gestione delle risorse o controllo degli accessi. Ma è possibile fare molto di più.

Come potete garantire che le risorse non vengano portate fuori dall’ufficio? In che modo supportate le videocamere 4K? Come gestite i grattacapi relativi al collegamento di alimentazione ed Ethernet a tutti i dispositivi, specialmente outdoor?

Ruckus e gli affidabili partner dell'ecosistema sono qui per aiutarvi. La stessa rete Ruckus che fronisce connettività ai vostri clienti, dipendenti o cittadini può semplificare l’installazione complessa di una telecamera outdoor, che può rendere una realtà il tracciamento delle risorse e che può rendere abbordabile il controllo degli accessi. 

Semplificare la complessità degli ambienti pubblici

Gli ambienti pubblici come centri convention, aeroporti, stadi, centri commerciali e hotel dispongono di requisiti di connettività e sicurezza più complessi di qualsiasi altro ambiente. Un WiFi affidabile per visitatori e personale è essenziale. Per far sì che i visitatori tornino e restino più a lungo, occorre offrire servizi come tracciamento, indicazioni ed elaborazione più semplice delle transazioni retail. Dietro le quinte, occorre una copertura con telecamere di sicurezza per l’intera sede, un solido controllo degli accessi e un modo per proteggere le risorse fisse da danni e furto. E occorre che tutto venga protetto. Ruckus garantisce un accesso ad alte prestazioni, sicuro e affidabile ad applicazioni e servizi, indipendentemente dall’ambiente: 

  • L’interoperabilità stabilita con fornitori di sicurezza come TrackR e Kontakt.io per il tracciamento delle risorse e la geolocalizzazione, e Pelco e Axis per le telecamere IP ad alta definizione consentono di integrare la connettività e implementare la sicurezza.
  • Un array di access point (AP) indoor, outdoor e per esigenze speciali offre eccezionali prestazioni WiFi per connettere persone e oggetti, anche nelle condizioni più difficili.
  • Il software di gestione della sicurezza e delle politiche Cloudpath di Ruckus può proteggere qualsiasi dispositivo fisico, compresi i dispositivi IoT come fotocamere e terminal POS.

Ridurre il numero di cavi

Una migliore sicurezza fisica si traduce inevitabilmente in un maggior numero di telecamere dalla risoluzione migliore. Acquistare più telecamere è semplice. Installarle, meno. E, allo stesso modo, garantire che vi sia sufficiente larghezza di banda per supportarle tutte. Le innovazioni di Ruckus nel settore del wireless e del cablato consentono di offrire connessioni semplicemente migliori:

  • AP per esterni come il T710 sono strumenti completi che offrono velocità sensazionali e PoE in uscita (affinché non sia necessario un secondo cavo di alimentazione) e backhail mesh a elevata larghezza di banda, in modo tale da non dover instradare un cavo Cat5/Cat6 a ogni telecamera.
  • Switch come ICX 7150, discreto e privo di ventola, possono alimentare le telecamere che non richiedono una connessione Ethernet grazie alla capacità di fornire alimentazione in uscita PoE e PoE+.

Usare la tecnologia radio più appropriata

Non tutti i sensori o i dispositivi di sicurezza si servono del WiFi. Ciò non significa che occorre una rete Bluetooth Low Energy (BLE), ZWave o Zigbee individuale. Potete usare gli stessi AP Ruckus che forniscono connessioni WiFi semplicemente migliori per connettere quasi tutti i dispositivi di sicurezza fisica. 

  • Gli AP per interni come Ruckus R710R610 e H510 sono dotati di porte USB che possono essere utilizzate per supportare un’ampia gamma di opzioni di connettività IoT come BLE, ZWave e Zigbee.

Gestire le risorse, ridurre le perdite

Se non sapete dove si trovano le vostre risorse, alcune di esse potrebbero facilmente sparire. Ruckus offre due modi per tenere traccia dei vostri dispositivi, ovunque si trovino:

  • La tecnologia di posizionamento intelligente di Ruckus (SPoT) fornisce informazioni sulla posizione ai dispositivi client WiFi. SPoT include un'applicazione per il tracciamento delle risorse che consente di tenere traccia di tutte le risorse dotate di WiFi, fornendo avvisi quando viene superato un limite predefinito.
  • Gli AP Ruckus sono compatibili con prodotti TrackR e Kontakt.io per fornire tracciamento delle risorse basato su tag BLE su grandi aree, a un basso costo per unità. L’eccezionale identificazione delle risorse, unitamente agli algoritmi di elaborazione avanzati sugli AP Ruckus, consentono il rilevamento del movimento in tempo reale, la mappatura della posizione a una stanza/piano/edificio/campus e l'attivazione di un geofencing granulare.

802.11ac vs. 802.11n

Tecnologie wireless generali

Cosa significa:

802.11 è una famiglia di standard wireless creati dall'Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE). 802.11n è la versione precedente del WiFi, che risale al 2009. Rispetto alle versioni precedenti del WiFi presenta dei miglioramenti, come radio multiple, tecniche di trasmissione e ricezione avanzate e la possibilità di utilizzare lo spettro a 5 GHz: tutto questo equivale a velocità dati fino a 600 Mbps.

802.11ac, presentato nel 2014, è la nuova generazione. Offre canali più ampi e la possibilità di utilizzare fino a otto flussi di dati ("flussi spaziali") con downlink utilizzando le tecniche MIMO per la trasmissione simultanea a un massimo di quattro dispositivi. Questi cambiamenti rispetto allo standard precedente garantiscono una velocità dati superiore a 3 Gbps, velocità destinata a crescere in futuro. Inoltre, funziona esclusivamente nella banda di frequenza a 5 GHz, più pulita e ricca di capacità.

Perché è importante:

La tecnologia 802.11n meno recente è ampiamente installata e, per molte applicazioni, funziona ancora bene. Ma se stai installando un'infrastruttura wireless al giorno d'oggi, specialmente se si tratta di un'installazione nuova, di tipo "green field", allora l'802.11ac è la scelta giusta. Potrebbe esserti capitato di sentire qualche lamentela relativa a guadagni di throughput dell'802.11ac in applicazioni concrete, che non soddisfano le aspettative. Per i primissimi prodotti, a volte era così. Ma la seconda generazione di 802.11ac, nota come "Wave 2", offre importanti vantaggi rispetto all'802.11n, e ha potenziale di crescita. Per sfruttare appieno l'802.11ac, tuttavia, occorrono soluzioni realizzate su solide basi wireless, un design radio ben progettato e antenne di ottima qualità.

802.11ac Wave 2

Cosa significa:

802.11ac Wave 2 è la più recente versione dello standard WiFi. Si basa sulla prima generazione della tecnologia 802.11ac e offre velocità di trasmissione dati superiore oltre alla capacità di comunicare con quattro diversi client contemporaneamente, invece che con uno alla volta.

Perché dovrebbe interessarvi:

Da quando è stata lanciata nel 2015, 802.11ac Wave 2 è diventata la tecnologia WiFi d'elezione, beneficiando di una crescita a due cifre nei suoi primi due anni di vita. Con velocità wireless pari o superiori a quelle delle reti cablate, molte aziende oggi ne hanno fatto il loro modo preferenziale di connessione alla LAN.

Ruckus è entrata presto nella partita sulla 802.11ac, offrendo uno degli access point Wave 2 principali e il primo access point outdoor Wave 2 disponibile in commercio. Oggi offriamo una delle gamme Wave 2 più complete presenti sul mercato. Combinando la capacità di Wave 2 con le nostre innovazioni tecnologiche nella potenza della Smart WiFi e nella progettazione di antenne, in migliaia di ubicazioni in tutto in mondo stiamo trasformando in realtà il sogno di uno standard 802.11ac super veloce.

Tracciamento delle risorse

Posizione e analisi

Cosa significa:

Il tracciamento delle risorse consente di monitorare la posizione di un dispositivo attraverso WiFi, tag RFID e una combinazione dei due.

Perché è importante:

Molte organizzazioni, soprattutto scuole, ospedali e sedi con grandi campus, dispongono di numerose apparecchiature costose e in costante movimento. Che si tratti di tablet o laptop utilizzati da studenti e insegnanti, apparecchiature audiovisive, attrezzature cliniche o da laboratorio, le organizzazioni desiderano capire dove si trovano i loro dispositivi. Le tecnologie wireless moderne consentono di farlo in due modi. Per i dispositivi connessi alla rete WiFi è possibile utilizzare strumenti di localizzazione WiFi che consentono di visualizzare la posizione. Per i dispositivi dotati di tag RFID è possibile utilizzare strumenti simili che usano beacon BLE per l'individuazione. Con la tecnologia Smart Positioning Technology (SPoT) di Ruckus, è possibile fare entrambe le cose. Basta aprire la funzionalità Locator nello SPoT Analytics Dashboard, inserire l'indirizzo MAC univoco del dispositivo ed è possibile:

  • Visualizzare istantaneamente la posizione in tempo reale di qualsiasi dispositivo
  • Visualizzare heat map storiche della posizione dei dispositivi e la durata per quale si sono trovati in una data posizione
  • Configurare avvisi per quando i dispositivi entrano o escono da una posizione, al fine di ridurre il rischio di furto o smarrimento
  • Supportare pubblicità, navigazione e altri servizi basati sulla posizione
  • Identificare meglio la posizione degli utenti in caso di emergenza

Tecnologia di antenne adattive BeamFlex

Ottimizzazione delle prestazioni

Cosa significa:

Sistemi di antenne adattive intelligenti e compatti che contengono diversi elementi e manipolano elettricamente le proprietà dell'antenna al fine di creare percorsi ottimali per ciascun dispositivo con il quale comunicano.

Perché è importante:

Le antenne wireless tradizionali sono "omnidirezionali" (irradiano i segnali in tutte le direzioni) o "direzionali" (lo fanno in una direzione). La tecnologia di antenna adattiva Ruckus BeamFlex prevede un approccio più adattabile. La tecnologia BeamFlex consente al sistema di antenne in un AP Ruckus di analizzare e ottimizzare costantemente il proprio ambiente.

Il sistema di antenne riduce l'interferenza radio, il disturbo e i problemi di prestazioni della rete, oltre a migliorare i flussi delle applicazioni. I risultati?

  • Prestazioni e portata migliorate
  • Comunicazioni video e voce chiarissime
  • Efficienza energetica ottimizzata

BeamFlex+ è la versione migliorata della tecnologia di antenne adattive Ruckus BeamFlex e fornisce un supporto adattivo ai dispositivi mobili. BeamFlex+ consente alle antenne di adattarsi all'orientamento del dispositivo client, oltre alla sua posizione.

Beamforming

Ottimizzazione delle prestazioni

Cosa significa:

Il beamforming è la tecnica utilizzata dagli AP per concentrare i segnali radio nella direzione dei client con cui comunicano, al fine di ottenere una migliore capacità e throughput. E sebbene il beamforming e la tecnologia "BeamFlex" di Ruckus abbiano un nome simile, non sono la stessa cosa.

Quando la maggior parte dei fornitori di tecnologia parlano del beamforming, indicano "beamforming in trasmissione" (TxBF), che si ottiene attraverso l'elaborazione del segnale integrata nel chip dell'AP. Al contrario, la tecnologia BeamFlex+ di Ruckus concentra i segnali radio utilizzando antenne adattive intelligenti. BeamFlex+ non fa parte del chip standard di settore. Noi aggiungiamo questa funzionalità, che opera a livello di antenna, e siamo l'unico fornitore ad averla implementata con successo.

Perché è importante:

Quando gli AP indirizzano i loro segnali direttamente verso i client, il segnale è più forte (maggiore throughput) e l'airspace è più pulito nel complesso (meno interferenza proveniente da segnali che rimbalzano ovunque). Siamo quindi d'accordo che il beamforming sia una buona cosa. Alcuni fornitori, però, ritengono che il TxBF sia sufficiente. Non è proprio così.

Il beamforming in trasmissione richiede il feedback del client, e questo significa che i dispositivi devono supportare il protocollo TxBF per trarne vantaggio. Tuttavia, i dispositivi che lo supportano sono pochi. I trasmitter che usano il TxBF, inoltre, non possono utilizzare il multiplexing spaziale nello stesso momento (si tratta di un'altra tecnica ampiamente utilizzata per ottenere maggiore capacità nello stesso airspace).

Grazie alle rivoluzionarie tecnologie BeamFlex e delle antenne adattive BeamFlex+, è possibile garantire vantaggi a tutti i client. L'esperienza risulta peggiorata se il dispositivo non sa quando passare dall'AP a cui ci si è connessi quando si è messo piede nell'edificio all'AP di una sala conferenze in cui si entra. Vuoi usarli entrambi? Puoi: Le tecnologie BeamFlex e BeamFlex+ aggiungono ulteriori vantaggi rispetto alla tecnologia di beamforming installata nel chip.

Tecnologia Ruckus Campus Fabric

Ottimizzazione delle prestazioni

Cosa significa:

Basato sulla tecnologia a standard aperto IEEE 802.1BR Bridge Port Extension, Ruckus Campus Fabric integra switch premium, mid-range e di fascia bassa (riducendo i livelli di accesso alla rete), aggregazione e core in un singolo dominio con servizi condivisi.

Il bridge di controllo e un estensore di porta sono i componenti fondamentali di un Campus Fabric. Il livello di aggregazione/core tradizionale viene sostituito da switch che fungono da bridge di controllo, la testa pensante di una tecnologia Campus Fabric completa. Il livello di accesso è sostituito da switch che funzionano in modalità di estensore porta; questi switch forniscono connettività a PC, laptop, telefoni IP e altri dispositivi di accesso. Il bridge di controllo comunica con i dispositivi di estensione porta collegati utilizzando protocolli definiti negli standard IEEE 802.1BR.

Perché è importante:

Le reti di accesso tradizionali sono notevolmente inefficienti e rigide e richiedono ai team di rete di collegarsi a ciascun dispositivo di rete per eseguire il provisioning delle risorse, applicare modifiche di configurazione e distribuire politiche di rete.

Diversamente dal design di rete tradizionale a tre livelli, Ruckus Campus Fabric riduce la rete a un singolo dispositivo logico. Questo design centralizza il controllo, semplifica l'installazione e la gestione dei servizi e consente di scalare facilmente per gestire la crescita. Tutti i link tra gli switch sono sempre attivi e al traffico viene applicato il bilanciamento del carico. I risultati sono:

  • Prestazioni ottimizzate
  • Maggiore resilienza
  • Installazione più rapida dei servizi di rete

Selezione avanzata dei canali ChannelFly

Ottimizzazione delle prestazioni

Cosa significa:

La tecnologia di gestione dinamica dei canali ChannelFly integrata negli AP Ruckus migliora le prestazioni wireless trasportando dinamicamente un client su un canale migliore quando quello in uso inizia a mostrare prestazioni ridotte.

Perché è importante:

La maggior parte dei moderni prodotti WLAN sono in grado di cambiare il canale di un client quando quello in uso è pieno di interferenze o quando sono presenti troppi dispositivi. Ma non ha senso cambiare il canale se non si è certi che il nuovo canale fornirà effettivamente maggiore capacità. E la maggior parte delle strategie di gestione del canale non sono in grado di prevedere al meglio questo fattore. La tecnologia ChannelFly valuta tutti i canali disponibili per misurare l'aumento concreto di capacità che ciascuno di essi può fornire, prima di istruire l'AP a cambiare canale.

La tecnologia ChannelFly è stata sviluppata originariamente per l'utilizzo in ambienti WiFi carrier, dove i canali sono molto congestionati. Perfino in simili ambienti pubblici densi, offre miglioramenti su più fronti in termini di capacità di AP e d rete, il tutto automaticamente e in pochi secondi.

File

Mesh Networking e SmartMesh

Ottimizzazione delle prestazioni

Cosa significa:

Pensare che le reti wireless debbano essere senza fili è legittimo. Ma nelle WLAN tradizionali, occorre sempre instradare i cavi a ciascun AP. Nelle reti mesh, i singoli AP si connettono tra loro mediante il wireless.

Perché è importante:

A chi non farebbe comodo eliminare l'esigenza di instradare costosi cavi Ethernet nei propri uffici? Ma far funzionare le reti mesh negli ambienti enterprise non è un'impresa semplice. Solitamente occorre una configurazione lunga e complessa, e garantire una connettività omogenea e affidabile non è semplice.

Con la tecnologia SmartMesh Networking di Ruckus, le reti mesh diventano di grado enterprise. Anziché districarsi tra complesse configurazioni per ciascun AP, è sufficiente selezionare una casella. Il mesh si forma automaticamente. Con la nostra tecnologia BeamFlex, gli AP possono cambiare dinamicamente i modelli di antenna pacchetto per pacchetto, per adattarsi alle condizioni e garantire una connessione solida. Le aziende ottengono reti mesh autoformanti e in grado di ripristinarsi automaticamente, alla metà del costo e del tempo delle installazioni wireless tradizionali.

OpenG

Cosa significa:

OpenG è un'innovazione tecnologica di Ruckus che migliora la copertura cellulare e la capacità negli edifici, dove la connessione alle macroreti convenzionali rappresenta una sfida. Unisce nuove funzionalità di spettro condiviso coordinate (CSS) con tecnologie small cell per portare la connettività cellulare con licenza in ambienti chiusi. Negli Stati Uniti, le soluzioni OpenG usano lo spettro a 3,5 GHz ai sensi delle regole Citizens Broadcast Radio Service (CBRS) definite dalla Federal Communications Commission. Ruckus partecipa attivamente insieme ad altri leader del settore wireless allo sviluppo, commercializzazione e promozione di soluzioni con CBRS. (Leggi il comunicato.)

Perché è importante:

Il servizio cellulare è sempre stato una questione di scelta: gli utenti si collegano a macroreti cellulari all'esterno e fanno affidamento alle reti WiFi interne quando il segnale cellulare è scarso. Se ti è mai capitato di stare al telefono ed entrare in un edificio o un parcheggio al coperto, sai bene di cosa stiamo parlando. In molti edifici, soprattutto nelle costruzioni più recenti, i servizi cellulari che operano sullo spettro radio con licenza non riescono a penetrare in tutti i luoghi in cui gli utenti desiderano. Soprattutto al centro degli edifici vi sono delle "zone morte", con chiamate impossibili da effettuare e abbonati frustrati.

Con l'arrivo della convergenza LTE-WiFi e CSS, tutto questo sta cambiando. Soluzioni come OpenG di Ruckus consentono ai service provider e alle aziende di installare soluzioni small cell neutrali agli host all'interno degli edifici, per estendere la connettività cellulare proprio dove non potrebbe altrimenti arrivare. Il risultato? Una migliore copertura negli ambienti interni, utenti più soddisfatti e nuove opportunità commerciali per i servizi wireless gestiti.

Onboarding sicuro dei dispositivi e Cloudpath

Sicurezza e onboarding

Cosa significa:

Non siamo più nel 2005 e non c'è motivo per cui l'onboarding dei dispositivi wireless non debba essere sicuro e semplice. Il software Cloudpath di Ruckus semplifica l'onboarding sicuro per aziende, enti governativi e istituti scolastici.

Perché è importante:

Gli hotspot WiFi pubblici sono un ottimo modo per migliorare la soddisfazione di guest e visitatori. Consentono di trattenere più a lungo le persone in un luogo, generare profitti diretti e indiretti oppure, semplicemente, offrire una migliore esperienza in sedi e campus. Ma molto spesso, non offrono alcun tipo di protezione, neanche la crittografia. Sempre più utenti comprendono i rischi di sicurezza inerenti a hotspot non protetti e, per questo motivo, sono più restii a utilizzarli. Se lo fanno, molto spesso limitano le loro attività, diminuendo il valore che vi ha spinti a installare un WiFi pubblico.

L'onboarding sicuro con il software Cloudpath consente ai visitatori di connettersi in modo semplice e sicuro agli hotspot pubblici. Il visitatore si registra una sola volta e può utilizzare tutti gli hotspot configurati sotto lo stesso consorzio di roaming. Non appena un visitatore si connette alla WLAN, viene reindirizzato a un portale Web personalizzato, dal quale può scegliere tra l'accesso sicuro e quello aperto. Attraverso l'Automated Device Enablement (ADE) di proprietà, bastano pochi secondi per proteggere il dispositivo. Tutto ciò equivale a connessioni semplicemente migliori ed eccezionali esperienze dell'utente.