OpenG

OpenG è una nuova, innovativa ed entusiasmante tecnologia Ruckus in grado di migliorare notevolmente la capacità di connessione e la copertura all'interno degli edifici. Utilizza lo spettro condiviso sulla banda CBRS e consente ai locali di impiegare una rete LTE in tutta semplicità, come se stessero utilizzando una WiFi. Si tratta di una nuova, fantastica opportunità di business per tutti i provider di servizi, che consentirà loro di garantire ad aziende e locali pubblici una copertura LTE cellulare all'interno degli edifici (senza necessità di avere la proprietà dello spettro!)

Ecco le risposte ad alcune domande relative a OpenG.

Comunicati stampa:

I leader di settore collaborano
Wireless per edifici di Ruckus

D: Quali sono le difficoltà della copertura cellulare negli edifici?
R: I segnali radio macrocellulari si attenuano passando attraverso la struttura di un edificio, creando così zone morte, dove non vi è copertura o dove la copertura è intermittente. Ciò comporta scarse prestazioni cellulari, e un'interruzione del servizio, per tutti coloro che utilizzano un cellulare.

D: Cos'è la tecnologia OpenG?
R: La tecnologia OpenG unisce funzionalità di spettro condiviso coordinate come il 3,5 GHz negli Stati Uniti, con piccole celle host neutre al fine di consentire ai proprietari di edifici di tutte le dimensioni di installare una conveniente copertura cellulare nell'edificio e rispondere a tutte le esigenze dei clienti e dei dipendenti. La visione di Ruckus offre un'alternativa molto meno costosa, più facile da installare, mobile e neutrale alternativa ai sistemi di antenne distribuite DAS ed alle tradizionali small cell.

D: Perché questo è importante per il settore?
R: Il settore sta vivendo un importante cambiamento, poiché le tecnologie cellulare e WiFi stanno convergendo. Questa convergenza sta assumendo molte forme, come il cellulare che adotta gli attributi del WiFi (LWA, LAA), il WiFi che adotta gli attributi del cellulare (chiamate WiFi, Hotspot 2.0) una linea ormai offuscata tra i modelli di gestione dello spettro tradizionali (con o senza licenza) con il nuovo modello di spettro condiviso coordinato a 3,5 GHz adottato dalla FCC negli USA.
Aziende e service provider sono alla ricerca di soluzioni in grado di supportare gli abbonati da tutte le reti mobili. Queste soluzioni sono facili da installare e forniscono un allettante TCO, migliorando al contempo le prestazioni negli edifici.

D: Come funziona il Voice Over WiFi con OpenG?
R: Proprio come ora.

D: Si tratta di una tecnologia incentrata sugli Stati Uniti?
R: No, OpenG è un'opportunità globale. Citizens Broadcast Radio Service, o CBRS, è l'insieme di nuove regole adottate dalla FCC USA, che aprono i 150 MHz di spettro (3550-3700 MHz) all'uso commerciale negli USA. Ci si aspetta che anche gli enti normativi degli altri paesi adotteranno regole simili a quelle di CBRS. Queste possono utilizzare lo spettro 3,5 GHz oppure altre bande: dipende da cosa ciascun paese ha precedentemente identificato per i servizi simili a CBRS.

D: Qual è il valore aggiunto per gli operatori mobili?
R: Gli operatori di rete mobile ottengono un'enorme espansione della loro rete, ad un costo ridotto o nullo. OpenG risolve i problemi di copertura e non richiede modifiche alla rete centrale dell'operatore.

OpenG

Cosa significa:

OpenG è un'innovazione tecnologica di Ruckus che migliora la copertura cellulare e la capacità negli edifici, dove la connessione alle macroreti convenzionali rappresenta una sfida. Unisce nuove funzionalità di spettro condiviso coordinate (CSS) con tecnologie small cell per portare la connettività cellulare con licenza in ambienti chiusi. Negli Stati Uniti, le soluzioni OpenG usano lo spettro a 3,5 GHz ai sensi delle regole Citizens Broadcast Radio Service (CBRS) definite dalla Federal Communications Commission. Ruckus partecipa attivamente insieme ad altri leader del settore wireless allo sviluppo, commercializzazione e promozione di soluzioni con CBRS. (Leggi il comunicato.)

Perché è importante:

Il servizio cellulare è sempre stato una questione di scelta: gli utenti si collegano a macroreti cellulari all'esterno e fanno affidamento alle reti WiFi interne quando il segnale cellulare è scarso. Se ti è mai capitato di stare al telefono ed entrare in un edificio o un parcheggio al coperto, sai bene di cosa stiamo parlando. In molti edifici, soprattutto nelle costruzioni più recenti, i servizi cellulari che operano sullo spettro radio con licenza non riescono a penetrare in tutti i luoghi in cui gli utenti desiderano. Soprattutto al centro degli edifici vi sono delle "zone morte", con chiamate impossibili da effettuare e abbonati frustrati.

Con l'arrivo della convergenza LTE-WiFi e CSS, tutto questo sta cambiando. Soluzioni come OpenG di Ruckus consentono ai service provider e alle aziende di installare soluzioni small cell neutrali agli host all'interno degli edifici, per estendere la connettività cellulare proprio dove non potrebbe altrimenti arrivare. Il risultato? Una migliore copertura negli ambienti interni, utenti più soddisfatti e nuove opportunità commerciali per i servizi wireless gestiti.