So What’s The Ruckus About?

Ruckus delivers simply better connections. It's in our DNA. And that means the world’s leading enterprises and organizations can deliver awesome customer experiences to their end users.

We were founded June 2004, delivered our first product in September 2005 and hit one million shipments by January 2007. We quickly became known as a wireless technology innovator and grew across enterprise and carrier markets. We delivered the industry's first adaptive antenna technology to overcome RF interference on Wi-Fi networks – followed by industry-first 802.11n and 802.11ac products, certificate-based security and location-based software. In other words, we invented some awesome technology. In February 2012, we went public, and in 2016 we became a part of Brocade.

Today, Ruckus offers a complete line of high-performance access network infrastructure, including Wi-Fi controllers and access points, wired Ethernet switching and OpenG in-building cellular and small cell, combined with network security, analytics and management software, and professional services and support.

Our commitment to technology innovation is one of the bedrock values of the company. And today, we innovate across both wireless and wired technologies to meet the needs of enterprises and organizations of all stripes and sizes. With our OpenG technology, we are pioneering an ecosystem that will enable organizations to self-deploy LTE coverage in the same way they deploy Wi-Fi today. Our deep history of technical innovation means superior, dependable connections for our customers. Everywhere, all the time.

Our partner ecosystem ensures our products are readily available, whether for a small, local project or one of the world's largest.

And our unwavering focus on our customers means everything from flexibility and options to ease-of-install and management to award-winning customer support. We pride ourselves on being easy to work with and delivering value.

That's really what the ruckus is all about. High-performance, secure, reliable access to applications and services no matter how tough the environment. When connectivity really matters, organizations turn to Ruckus.

Tecnologia di antenne adattive BeamFlex

Ottimizzazione delle prestazioni

Cosa significa:

Sistemi di antenne adattive intelligenti e compatti che contengono diversi elementi e manipolano elettricamente le proprietà dell'antenna al fine di creare percorsi ottimali per ciascun dispositivo con il quale comunicano.

Perché è importante:

Le antenne wireless tradizionali sono "omnidirezionali" (irradiano i segnali in tutte le direzioni) o "direzionali" (lo fanno in una direzione). La tecnologia di antenna adattiva Ruckus BeamFlex prevede un approccio più adattabile. La tecnologia BeamFlex consente al sistema di antenne in un AP Ruckus di analizzare e ottimizzare costantemente il proprio ambiente.

Il sistema di antenne riduce l'interferenza radio, il disturbo e i problemi di prestazioni della rete, oltre a migliorare i flussi delle applicazioni. I risultati?

  • Prestazioni e portata migliorate
  • Comunicazioni video e voce chiarissime
  • Efficienza energetica ottimizzata

BeamFlex+ è la versione migliorata della tecnologia di antenne adattive Ruckus BeamFlex e fornisce un supporto adattivo ai dispositivi mobili. BeamFlex+ consente alle antenne di adattarsi all'orientamento del dispositivo client, oltre alla sua posizione.

802.11ac vs. 802.11n

Tecnologie wireless generali

Cosa significa:

802.11 è una famiglia di standard wireless creati dall'Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE). 802.11n è la versione precedente del WiFi, che risale al 2009. Rispetto alle versioni precedenti del WiFi presenta dei miglioramenti, come radio multiple, tecniche di trasmissione e ricezione avanzate e la possibilità di utilizzare lo spettro a 5 GHz: tutto questo equivale a velocità dati fino a 600 Mbps.

802.11ac, presentato nel 2014, è la nuova generazione. Offre canali più ampi e la possibilità di utilizzare fino a otto flussi di dati ("flussi spaziali") con downlink utilizzando le tecniche MIMO per la trasmissione simultanea a un massimo di quattro dispositivi. Questi cambiamenti rispetto allo standard precedente garantiscono una velocità dati superiore a 3 Gbps, velocità destinata a crescere in futuro. Inoltre, funziona esclusivamente nella banda di frequenza a 5 GHz, più pulita e ricca di capacità.

Perché è importante:

La tecnologia 802.11n meno recente è ampiamente installata e, per molte applicazioni, funziona ancora bene. Ma se stai installando un'infrastruttura wireless al giorno d'oggi, specialmente se si tratta di un'installazione nuova, di tipo "green field", allora l'802.11ac è la scelta giusta. Potrebbe esserti capitato di sentire qualche lamentela relativa a guadagni di throughput dell'802.11ac in applicazioni concrete, che non soddisfano le aspettative. Per i primissimi prodotti, a volte era così. Ma la seconda generazione di 802.11ac, nota come "Wave 2", offre importanti vantaggi rispetto all'802.11n, e ha potenziale di crescita. Per sfruttare appieno l'802.11ac, tuttavia, occorrono soluzioni realizzate su solide basi wireless, un design radio ben progettato e antenne di ottima qualità.

802.11ac Wave 2

Cosa significa:

802.11ac Wave 2 è la più recente versione dello standard WiFi. Si basa sulla prima generazione della tecnologia 802.11ac e offre velocità di trasmissione dati superiore oltre alla capacità di comunicare con quattro diversi client contemporaneamente, invece che con uno alla volta.

Perché dovrebbe interessarvi:

Da quando è stata lanciata nel 2015, 802.11ac Wave 2 è diventata la tecnologia WiFi d'elezione, beneficiando di una crescita a due cifre nei suoi primi due anni di vita. Con velocità wireless pari o superiori a quelle delle reti cablate, molte aziende oggi ne hanno fatto il loro modo preferenziale di connessione alla LAN.

Ruckus è entrata presto nella partita sulla 802.11ac, offrendo uno degli access point Wave 2 principali e il primo access point outdoor Wave 2 disponibile in commercio. Oggi offriamo una delle gamme Wave 2 più complete presenti sul mercato. Combinando la capacità di Wave 2 con le nostre innovazioni tecnologiche nella potenza della Smart WiFi e nella progettazione di antenne, in migliaia di ubicazioni in tutto in mondo stiamo trasformando in realtà il sogno di uno standard 802.11ac super veloce.

Onboarding sicuro dei dispositivi e Cloudpath

Sicurezza e onboarding

Cosa significa:

Non siamo più nel 2005 e non c'è motivo per cui l'onboarding dei dispositivi wireless non debba essere sicuro e semplice. Il software Cloudpath di Ruckus semplifica l'onboarding sicuro per aziende, enti governativi e istituti scolastici.

Perché è importante:

I dispositivi wireless sono miliardi e il loro numero continua ad aumentare: sembra il Far West. Cloudpath consente di eseguire l'onboarding sia dei dispositivi di proprietà dell'IT che dei dispositivi BYOD in modo veloce e automatico. Dal 2006 Cloudpath ha inventato l’onboarding WiFi in modalità self service per milioni di dispositivi personali ogni anno. Si serve di una sicurezza basata su standard, una solida crittografia e controlli flessibili delle politiche per estendere la sicurezza di grado enterprise a tutti i dispositivi che entrano nella rete.

OpenG

Cosa significa:

OpenG è un'innovazione tecnologica di Ruckus che migliora la copertura cellulare e la capacità negli edifici, dove la connessione alle macroreti convenzionali rappresenta una sfida. Unisce nuove funzionalità di spettro condiviso coordinate (CSS) con tecnologie small cell per portare la connettività cellulare con licenza in ambienti chiusi. Negli Stati Uniti, le soluzioni OpenG usano lo spettro a 3,5 GHz ai sensi delle regole Citizens Broadcast Radio Service (CBRS) definite dalla Federal Communications Commission. Ruckus partecipa attivamente insieme ad altri leader del settore wireless allo sviluppo, commercializzazione e promozione di soluzioni con CBRS. (Leggi il comunicato.)

Perché è importante:

Il servizio cellulare è sempre stato una questione di scelta: gli utenti si collegano a macroreti cellulari all'esterno e fanno affidamento alle reti WiFi interne quando il segnale cellulare è scarso. Se ti è mai capitato di stare al telefono ed entrare in un edificio o un parcheggio al coperto, sai bene di cosa stiamo parlando. In molti edifici, soprattutto nelle costruzioni più recenti, i servizi cellulari che operano sullo spettro radio con licenza non riescono a penetrare in tutti i luoghi in cui gli utenti desiderano. Soprattutto al centro degli edifici vi sono delle "zone morte", con chiamate impossibili da effettuare e abbonati frustrati.

Con l'arrivo della convergenza LTE-WiFi e CSS, tutto questo sta cambiando. Soluzioni come OpenG di Ruckus consentono ai service provider e alle aziende di installare soluzioni small cell neutrali agli host all'interno degli edifici, per estendere la connettività cellulare proprio dove non potrebbe altrimenti arrivare. Il risultato? Una migliore copertura negli ambienti interni, utenti più soddisfatti e nuove opportunità commerciali per i servizi wireless gestiti.